Dal 1712

Nasce nel 1792 come mescita di vino, lo si vede in un quadro del Guardi, presente all’interno del locale.
La prima traccia di attività di ristorazione risale alla fine della seconda guerra mondiale, intorno agli anni 50.
Diventato un rinomato e importante ristorante veneziano, raggiunge il suo apice negli anni 70 con la Famiglia Baessato.

Molto conosciuto, il ristorante al Giglio divenne famoso per il suo bar che portava il nome di Haig’s.
Haig’s , che in armeno vuol dire uomo, era il nome di un whisky ed i proprietari della distilleria, una famiglia americana, erano amici della famiglia Baessato.
L’ Haig’s bar era meta di nobili e professionisti della città che si trattenevano fino a tarda notte a disquisire di svariati argomenti spesso fino all’alba, ora, alle 6.00am in cui l’Haig’s bar chiudeva per qualche ora di riposo. Nel 1997 l’Haig’s bar cessò la sua attività notturna e la famiglia Causo decise di dare più spazio e attenzione all’attuale Ristorante al Giglio che si contraddistingue per l’elevata qualità.

Il Ristorante

Nasce poi intorno agli anni ’60 il ristorante vero e inizia la sua avventura di gestione di questo ristorante che non solo diviene, in pochissimo tempo, molto rinomato per la qualità del servizio e dei piatti serviti ma coniuga soprattutto il gusto della cucina tradizionale veneziana alla cura e all’attenzione dell’altrettanto tradizionale ambientazione storica e artistica del’interno del palazzo veneziano.

Gli ambienti sono curati, il locale è raffinato, con i suoi 150 posti a sedere , 100 dei quali interni distribuiti fra la meravigliosa sala ottocentesca e la grande veranda e i rimanenti, usufruibili dal periodo primaverile nell’area esterna.